Crea sito

TENDINITE ROTULEA

tendine rotuleo ESCAPE='HTML'

Le cause piu' frequenti della tendinite rotulea sono le attivita' sportive che richiedono ripetuti salti come il basket,volley,sqash ,salto in alto.

Prima di intraprendere una qualunque scelta terapeutica e' bene fare degli esami che diano la conferma eziologica .

Puo' capitare infatti che esiti del morbo di osgood schlatter possano confondere la diagnosi corretta.

L'ecofrafia permette di valutare lo stato infiammatorio e la continuita' del legamento ,mentre la comparazione con le radiografie controlaterali sotto carico ,permette di valutare eventuali anomalie dell'asse osseo.

 

LISTA MATERIALI

  • spray adesivo protettivo
  • sottostrato in gommapiuma
  • compresse di garza da 4 a 6
  • benda elastica da 3 cm
  • cerotto inestensibile da 2,5 cm
  • forbici smusse

ESECUZIONE

Il paziente viene fatto accomodare in posizione semiseduta su un lettino inclinabile con le gambe leggermente flesse.

si spruzza quindi lo spray adesivo protettivo su tutta la superficie cutanea che sara' oggetto della contenzione

(dalla coscia al polpaccio).

Si procede con l'applicazione di un ancoraggio inferiore a livello del polpaccio,con una benda elastica ipoallergenica da 6 cm.

E' indispensabile applicare questa benda al di sotto della tuberosita' tibiale anteriore.

L'ancoraggio verra' realizzato sotto forma di una doppia circolazione senza tensione.

 

Si deve realizzare la fasciatura per abbassare la rotula,utilizzando bende inestensibili da 4 cm o da 2,5.

Queste bende ,prendendo appoggio sulla base della rotula,esercitano una trazione verso il basso della rotula stessa.

La tensione esercitata deve essere simmetrica.

Le bende sono disposte a ferro di cavallo e partono dall'ancoraggio inferiore per raggiungere lo stesso ancoraggio inferiore passando a livello  del centro articolare di flessione -estensione del ginocchio.

La prima benda deve essere applicata con il ginocchio a 10 gradi di flessione,e fissata poi con un ancoraggio inferiore circolare aperto,applicato senza tensione.

Si applicano quindi altre 4 fasce,con il ginocchio rispettivamente a 30,45,60 ,90 gradi di flessione,fissandole di volta in volta con altrettanti ancoraggi circolari aperti.

Il numero delle fasce da utilizzare per abbassare la rotula varia da 3 a 5 ,a seconda degli autori.

Si realizza una protezione del cavo popliteo per evitare  una infiammazione cutanea a questo livello.

Si taglia un tratto di benda elastica ipoallergenica da 8 cm corrispondente alla circonferenza del ginocchio.

Si praticano poi due incisioni verticali di 5 cm,dividendo cosi' in due lembi ciascuna delle due estremita'  della benda.

Si toglie quindi la protezione dell'adesivo e si dispongono sulla parte centrale della benda 4 compresse di garza,che ricoprono di vaselina.

Si applica ora la parte centrale della benda(corrispondente alle compresse di garza)sopra il cavo popliteo.

Si ripiega quindi il lembo  interno,separando l'estremita' in due parti che verranno applicate una sopra e una sotto la rotula.

Si procede allo stesso modo per il lembo esterno.(vedere figura in basso)

 

(protezione del cavo popliteo come mostrato in figura)

Si completa infine con la contenzione eseguendo due fasciature con benda elastica ipoallergenica da 6 cm:

La prima benda si avvolge intorno alla gamba partendo dalla coscia per arrivare al bordo superiore della rotula,esercitando tensione molto lieve.

La seconda benda si avvolge partendo dalla protuberanza tibiale anteriore fino a raggiungere la parte inferiore dell'ancoraggio inferiore.