Crea sito

GLI ESERCIZI PER IL RACHIDE CERVICALE PER LA RIABILITAZIONE

In questo articolo tratteremo gli esercizi del rachide cervicale atti a mantenere efficiente la muscolatura del collo;ridurre i disturbi conseguenti alle contratture muscolari quali capogiri,mal di testa,impossibilità a ruotare il capo e come fase riabilitativa in conseguenza di traumi cervicali come il colpo di frusta o per spondiloartrosi.
Gli esercizi proposti non sono pericolosi anche se è utile farsi valutare da un medico per escludere controindicazioni all'esercio fisico posturale.


Nel dettaglio le patologie che richiedono una fisioterapia riabilitativa del rachide cervicale sono:
1) contrattura muscolare dopo colpo di frusta
2) cervicale
3) spondiloartrosi cervicale
4) problema di malocclusione dentale

Ognuna di queste patologie meriterebbbe un'ampia discussione ma noi ci soffermeremo solo ai conceti base per  poi dedicarci alla spiegazione della fase riabilitativa autogestita.

L'artrosi del rachide cervicale stabilisce un quadro di cervicalgia anche di carattere irritativo nervoso

(3)Spondiloartrosi

Consiste in una fase di consumazione delle cartilagini presenti lungo le vertebre e la cui usura determina il mancato effetto ammortizzante sui corpi vertebrali stessi.In generale si ha per l'avanzare dell'età ,in genere dai 50 anni ai sessanta e oltre,o per esiti di erniazioni o fratture composte pregresse del corpo della vertebra.La degenerazione può comportare la formazione di calcificazioni ossee o veri e prorpi speroni che possono limitare il movimento del collo e comprimere il forame causando oltremodo una sindrome di tipo irritativo.

MALA OCCLUSIONE DENTALE

LA CURA DEI DENTI PER LIMITARE FENOMENO DI MALA OCCLUSIONE DENTALE

(4)La masticazione

è un movimento naturale che rispetta dei meccanismi precisi di movimento per consentire ai denti di tritare in modo appropriato il cibo e garantire una giusta digestione.
La malaocclusione dentale è una causa di cervicalgia poiché lo slittamento della mandibola durante la masticazione fa si che si sviluppino dei dolori dapprima temporomandibolari e poi sul collo e sulla cervicale. I muscoli deputati alla masticazione sono  i massetteri ,i temporo mandibolari ed il pterigoideo interno ed esterno.La coordinazione della masticazione trae origine volontaria e involontaria attraverso dei riflessi neurologici.La malocclusione ha diverse cause scatenanti quali la dentatura storta ,fenomeni artrosici della temporo mandibolare,fattori genetici o di semplice cattiva abitudine.

ESERCIZIO NUMERO UNO PER IL RACHIDE CERVICALE

ESERCIZIO N°1

Posizione: seduti su uno sgabello con busto
eretto, gambe e piedi uniti, testo alta e sguardo
in avanti, braccia lungo i fionchi, spalle rilassate.
Descrizione: espirando, inclinare lentamente il
capo fino a toccare il petto con il mento;
inspirando, tornare alla posizione iniziale e
inclinare il capo all'indietro.

esercizio tre di rotazione collo

ESERCIZIO N°3

Posizione: come esercizio n. 1.
Descrizione: espirando, ruotare
il capo alternativamente verso
sinistra e verso destra; inspirare
mentre riportate il capo alla
posizione iniziale.

oscillazione delle braccia nella riabilitazione rachide cervicale

ESERCIZIO N°5

Posizione: come esercizio n. 1.

Descrizione: sollevare il braccio sinistro
all'indietro e il destro in avanti, quindi,
passando lungo il corpo, portare
contemporaneamente il braccio destro indietro
e il sinistro in avanti. Proseguire ripetendo
l'oscillazione.

esercizio sette per il rachide cervicale

ESERCIZIO N° 7

Posizione: come esercizio n. 1.
Descrizione: sollevare le braccia
lateralmente fino all'altezza
delle spalle, guindi spingerle più
volte energicamente all'indietro.
Ripetere l'esercizio inizialmente
con le braccia sollevate sopra le
spalle a formare fra loro un
angolo di 45°, e infine con le
braccia sollevate parallelamente
verso l'alto.

esercizio dieci per la riabilitazione del rachide cervicale

ESERCIZIO N° 10

Posizione: come esercizio n. 9 ma con la palla
trattenuta tra il dorso (all'altezza delle scapole)
e il muro.
Descrizione: piegare le gambe facendo ruotare
la palla lungo il dorso fino a raggiungere la
nuca, quindi estendere le gambe riportando la
palla nella posizione iniziale.

CONTRATTURA MUSCOLARE

ruolo dei muscoli del collo nella cervicalgia

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

(1)La contrattura muscolare dopo il colpo di frusta è  quantomai scontata in seguito a incidenti(in genere automobilistici) in cui il rachide cervicale viene violentemente scosso all'indietro dopo l'impatto.In assenza di fratture ed ernie discali  il disturbo che soventemente si prova consiste in capogiro,irrigidimento del collo,impossibilità alla rotazione del capo e possibili vertigini con associata nausea.I muscoli del collo sono molteplici e consentono al capo una ampia gamma di movimenti.Posteriormente troviamo il muscolo trapezio  il muscolo splenio del capo .Lateralmente troviamo il muscolo sternocleidomastoideo e muscolo elevatore della scapola  .Anteriormente troviamo i  muscoli sopraioidei ed il muscolo platisma che come una membrana è un muscolo cutaneo che con la sua lamina quadrilatera prende origine dalla regione pettorale ,sottoclavicolare e deltoidea e si porta fino alla base della mandibola.
Alcuni medici sostengono che la fase acuta debba essere gestita immobilizzando il collo con collare ortopedico morbido ,altri sono propensi al trattamento riabilitativo precoce sotto le esperti mani di un medico della riabilitazione cervicale.

CERVICALE

collare ortopedico per colpo di frusta e distorsione del rachide cervicale

(2)Cervicale 

Con il termine di Cervicale vengono racchiuse le problematiche comuni a moltissime persone e per definizione consiste nella localizzazione tipica del dolore nella parte posteriore del collo.

Le cause sono svariate e complesse allo stesso tempo.Le più frequenti cause sono quelle di origine emotiva dove un prolungato stato di ansia ed emotività crea una rigidità dei muscoli del collo anomala,oppure gli atteggiamenti posturali scorretti a causa lacvoro o vita sedentaria o altro,oppure ancora problemi di tipo respiratorio e non per ultimo fenomeni a causa articolare temporo mandibolare.

Le terapie variano in funzione della causa scatenante e vedono la soluzione alla cervicalgia nell'eliminazione del fattore scatenante qualora questi possa essere rimosso.

esercizio due per il rachide cervicale con flessioni laterali del collo

ESERCIZIO N°2

Posizione: come esercizio n. 1.
Descrizione: inclinare il capo
alternativamente sulla spalla
sinistra e sulla destra senza
compiere movimenti di rotazione.

esercizio 4 per il collo

ESERCIZIO N° 4

Posizione: come esercizio n. 1.
Descrizione: inclinare il capo in avanti quindi,
con movimento ratatorio e continuo, portarlo
prima sulla spalla sinistra, poi rovesciato
all'indietro, infine sulla spalla destra e di
nuovo sul petto. Ripetere l'esercizio
alternativamenfe in senso orario e antiorario

oscillazione oraria e antioraria per riabilitazione collo

ESERCIZIO N°6

Posizione: come esercizio n . 1.
Descrizione: ruotare le braccia
parallelamente in senso antiorario
e poi in senso orario

esercizio otto per il rachide con fronte appoggiata al muro

ESERCIZIO N° 8

Posizione: eretta, in piedi di fronte ad un
muro, trattenendo una palla di gomma tra
la fronte e il muro, con le dita intrecciate
dietro la nuca, lasciando i gomiti aperti.
Descrizione: spingere ripetutamente la
fronte contro la palla aiutandosi con la
pressione delle mani.

ESERCIZIO NUMERO NOVE PER IL RACHIDE CERVICALE CON SCHIENA AL MURO

ESERCIZIO N°9

Posizione: eretta, in piedi con le spalle rivolte al muro, trattenendo una polla di gomma tra la nuca e il muro, con le dita intrecciate sulla fronte, lasciando i gomiti Descrizione: spingere ripetutamente la nuca contro la palla aiutandosi con la pressione delle mani.

RACCOMANDAZIONI GENERALI:

Scegliete a vostro piacimento un momento della giornata da dedicare agli esercizi e mantenetelo costante,indossate abiti comodi e ripetete ogni esercizio per tre volte a seduta.Durante gli esercizi la respirazione deve essere naturale.