la sinusite,cos’e’ e come curarla

La sinusite
I seni paranasali, posti in diretta comunicazione con la cavità nasale, sono frequentemente interessati da infezioni batteriche che provocano un’infiammazione della mucosa che li riveste: la sinusite.seni paranasali
L’infezione dei seni paranasali è di solito favorita da una malattia virale, un raffreddore o un’influenza, che abbia paralizzato le microscopiche ciglia delle cellule che tappezzano la cavità nasale, favorendo il ristagno di muco e, quindi, l’impianto dei germi che normalmente entrano nel naso con l’aria respirata. La proliferazione dei germi provoca un’infiammazione della mucosa dei seni paranasali, che reagisce producendo muco; il muco si accumula nella cavità dei seni e provoca dolore; questo dolore è piu’ intenso al mattino, quando ci si alza dal letto, perché la posizione sdraiata assunta di notte favorisce il ristagno di muco; durante il giorno, invece, il muco riesce a fuoriuscire in parte dal seno infiammato e il dolore è più lieve. Se l’infiammazione ha colpito il seno frontale, il dolore è localizzato alla fronte nell’area compresa fra le due sopracciglia e si accentua comprimendo la zona più interna delle arcate sopracciliari. La sinusite del seno mascellare provoca un dolore localizzato sopra ai denti superiori. L’infiammazione del seno etmoidale si manifesta invece con un dolore localizzato ai lati del naso, mentre quella del seno sfenoidale provoca un mal di testa profondo, che tende a irradiarsi verso la nuca.A volte, nonostante le cure, i germi responsabili della sinusite non vengono sconfitti e si crea uno stato di infiammazione cronica, che si manifesta con dolori meno acuti ma più persistenti. Per curare una sinusite insorta da poco tempo è di solito sufficiente eseguire degli aerosol con farmaci capaci di rendere più fluido il muco e con antibiotici, che devono però essere prescritti da un medico; le infezioni croniche possono essere curate con questi farmaci, ma talvolta è necessario un piccolo intervento chirurgico, per svuotare i seni paranasali dal muco.